ph Roberto Mascarucci

PRINCIPALI ATTIVITA'

La visione strategica che emerge come risultato sintetico del lungo e complesso processo di studio dell’area Pescara-Chieti risulta innovativa per diversi motivi. Innanzitutto perché utilizza “categorie interpretative” inedite (area, città, dotazione, centralità) che per la prima volta mettono in gioco elementi morfologico-funzionali, oltre che dati statistico-quantitativi. Ne consegue che l’immagine di sintesi riesce a cogliere prospettive nuove di analisi e di progetto. Poi è innovativa perché supera la visione “a cerchi concentrici” delle categorie di analisi spaziale dell’area. Ognuna delle perimetrazioni effettuate presenta geometrie autonome, che possono anche non rispettare gerarchie spaziali. Infine, la visione strategica è innovativa perché va oltre la semplicistica definizione di città compatta, per riconoscere al suo interno i luoghi della centralità, ovvero quelle porzioni del tessuto urbanistico dotate di “effetto-città”, che non si sovrappongono necessariamente né con la città compatta, né con il sistema delle dotazioni.

Abruzzo2020

quaderno 3

La ricerca, pur disponendosi ad una progressiva definizione dei suoi contenuti, fin dalla sua fase iniziale si candida a delineare e descrivere la particolare dimensione urbana “di taglia media” considerata strategica per il nostro Paese.

In Italia c’è urgente bisogno di un “progetto di riorganizzazione spaziale del territorio” che ridefinisca la struttura dei sistemi urbani per trasformarli in città efficienti. Ciò è particolarmente vero in Abruzzo, dove in assenza di grandi città metropolitane è necessario ripensare l’articolato e diffuso insediamento urbano esistente, reinterpretandolo in chiave sistemica e adeguandolo alle esigenze delle nuove condizioni competitive imposte dalla globalizzazione.

Abruzzo2020

quaderno 2

In Abruzzo, come in altre regioni italiane, sono da tempo in discussione modelli alternativi di sviluppo della comunità locale. Nessuno di questi modelli, però, è costruito a partire da opzioni esplicite sul possibile uso delle risorse territoriali. Con l’approccio di chi ritiene indispensabile fondare le proposte di sviluppo sulle caratteristiche fisiche dei territori interessati e sulle consapevoli determinazioni circa il loro uso, la ricerca vuole proporre una nuova interpretazione della recente evoluzione dell’assetto territoriale regionale, da intendere come “strumento di aiuto alla decisione” per le prossime scelte programmatiche.

ph Antonio Bocca

  • udA
  • dda_logo_trasparente

Abruzzo2020

Urbanistica Mascarucci

Università degli Studi G. d'Annunzio
Dipartimento di Architettura
Viale Pindaro, 42 - PESCARA (Italy)

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Facebook Icon

© 2017 Urbanistica Mascarucci | site proudly created by Urbanistica Mascarucci

Telefono: +39 085 4537323

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now